Diritto24 - Il Sole 24 ORE - Homepage

23 Agosto 2019

  • La redazione di Diritto24 augura a tutti Voi buone ferie e vi dà appuntamento al 29 agosto 2019
    La redazione nell'augurarVi buone vacanze Vi invita a visitare il nuovo Plusplus24 Diritto, il sistema integrato documentale dedicato al mondo legale
  • Nuovo Plusplus24 Diritto, il sistema integrato documentale dedicato al mondo legale
    Da oggi è online la nuova versione di Plusplus24 Diritto Il nuovo Plusplus24 Diritto mette in evidenza la ricchezza dei contenuti, le funzionalità evolute presenti nelle banche dati dell'area professionale e le potenzialità offerte dalla profilazione del prodotto. Il prodotto realizzato, attraverso la ricerca semantica, la ricca proposta di indici tematici e la nuova ricerca di giurisprudenza, è in grado di fornire risposte puntuali su ogni specializzazione legale; è completamente personalizzabile...
  • Esenzione dalla situazione patrimoniale aggiornata in caso di fusioni o scissioni riconducibili all'art 2505 C.C.
    A cura degli avv.ti Ilaria Antonella Belluco, Matteo Marciano di CBA LA MASSIMA Il Consiglio Notarile di Milano, con la massima n. 180 pubblicata in data 9 luglio 2019, si è espresso favorevolmente in relazione alla possibilità di estendere - pur in mancanza di una espressa previsione normativa - l'esenzione dall'obbligo di redazione della situazione patrimoniale imposto dall'art. 2501-quater c.c. anche nel caso di procedimento di fusione per incorporazione di società posseduta al...
  • Decreto crescita: la Regione Umbria impugna gli art. 10 e 18
    La Giunta regionale dell'Umbria ricorrerà avanti alla Corte costituzionale contro l'art.10 (commi 1 e 2) e l'art. 18 (commi 1 e 2) del cosiddetto Decreto Crescita, convertito in legge il 28 giugno scorso, in quanto ritenuti costituzionalmente illegittimi e lesivi delleattribuzioni della Regione.Gli articoli impugnati dall'esecutivo - spiega un comunicato dell'ente - riguardano rispettivamente la modifica alle disciplina degli eco-bonus ed eco-sisma e le norme in materia di semplificazione per la...
  • Dl Sicurezza, i rilievi di Mattarella
    Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha promulgato la legge di conversione del decreto legge 14 giugno 2019, n. 53 recante "Disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica", ma ha contestualmente – con una lettera inviata ai Presidenti del Senato della Repubblica, Maria Elisabetti Alberti Casellati, della Camera dei Deputati, Roberto Fico, e al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte – sollevato pesanti rilievi «rimettendo alla valutazione del Parlamento...
  • Palagiustizia Bari: penalisti a ministro, tempi certi su Polo
    Gli avvocati penalisti di Bari, "quali cittadini di uno Stato che non riesce in questa terra ad esercitare il potere giudiziario con la giusta dignità", chiedono al ministro della Giustizia "tempi certi e informazioni sul programma dei lavori per la realizzazione del Polo unico" nel capoluogo pugliese. A dieci giorni della firma del nuovo protocollo di intesa che ha individuato una prima disponibilità di fondi pari a 94 milioni di euro, la Camera Penale di Bari chiede l'intervento del ministro...
  • Unipol: Cassazione annulla confisca beni segretaria Gnutti per insider
    La Cassazione, sentenza n. 20868 di oggi, ha parzialmente accolto il ricorso di Maurizia Gallia, segretaria ed assistente del finanziere bresciano Emilio Gnutti, annullando la confisca di beni per 2,7mln di euro decisa nel luglio 2007 dalla Consob (e confermata dalla Corte di appello di Brescia) per insider secondario su obbligazioni Unipol. Resta in piedi invece la sanzione di 526 mila euro. In particolare, tra il 28 dicembre 2001 ed il 18 gennaio 2002, dopo aver appreso dallo stesso Gnutti, all'epoca...
  • Fumo passivo, Asl Roma deve risarcire eredi dipendente morto di cancro
    Anche in assenza di una normativa specifica, sul datore di lavoro grava un obbligo generale di adottare tutte le misure idonee a tutelare la salute dei propri dipendenti. La Sezione Lavoro della Cassazione, sentenza n. 21287 di oggi, ha così respinto il ricorso della "Azienda Usl Roma D" condannata dalla Corte di Appello capitolina a pagare 200mila euro, a titolo di risarcimento, agli eredi di un impiegato deceduto a causa dell'esposizione ad agenti cancerogeni: il fumo passivo di due colleghi...
  • Marijuana, alle Sezioni unite la coltivazione domestica
    Coltivare le piantine di marijuana sul balcone è sempre reato, o la condanna si rischia solo quando la produzione sviluppa un determinato principio attivo drogante? Per sciogliere questo dubbio, data la presenza di correnti di pensiero contrastanti, gli 'ermellini' della Terza sezione penale hanno inviato alle Sezioni Unite - il massimo consesso giurisprudenziale dei magistrati - gli atti di un processo sulla coltivazione domestica di due piantine di 'maria'. L'imputato era stato condannato - dalla...
  • Insubordinazione in servizio, no alla particolare tenuità
    No alla non punibilità per particolare tenuità del fatto per gli atti di insubordinazione compiuti dai militari in servizio. La Prima Sezione penale della Cassazione, sentenza n. 35385 di oggi, ha così respinto il ricorso di un sottoufficiale della Marina Militare condannato nel 2017 dalla Corte di appello militare di Napoli a 13 mesi di reclusione (pena sospesa e non menzione) per "insubordinazione con violenza pluriaggravata "e "insubordinazione con minaccia pluriaggravata" ai danni di un Sottotenente...
  • Imposte: Banche responsabili se non informano sulla mancata esecuzione dell'F24
    Le banche hanno l'obbligo di informare tempestivamente il cliente se qualcosa va storto nel pagamento delle imposte col modello F24. Se non lo fanno devono risarcire il contribuente entrato nel mirino della Agenzie delle Entrate per i pregiudizi subiti. Lo ha stabilito la Prima Sezione della Corte di cassazione, ordinanza n. 20640 di oggi, accogliendo il ricorso di una correntista della Banca di Credito Cooperativo di Roma che non era riuscita a pagare l'Irpef ricevendo dopo poco una cartella dal...
  • Imprese, home banking senza controlli rafforzati per le banche
    La banca, nel caso Unicredit, non risarcisce l'azienda cliente per l'utilizzo fraudolento dell'home banking da parte di un suo collaboratore autorizzato a fare bonifici ed in possesso dei relativi codici. Né sull'istituto grava un obbligo di vigilanza sulla corrispondenza tra coordinate bancarie dei conti correnti e soggetti beneficiari dei pagamenti. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con l'ordinanza n. 20639 di oggi, rigettando il ricorso di una Srl. La società durante un controllo aveva...
  • Gli obblighi di digitalizzazione delle Agenzie Fiscali
    a cura di Diego Conte, associate di De Berti Jacchia Continua tra mille incertezze il processo di digitalizzazione dell'attività accertativa delle Agenzie Fiscali e ancora non è stato raggiunto un adeguato livello di chiarezza circa il se e il come il Codice dell'Amministrazione Digitale, cd. CAD (D.Lgs. 82/2005) possa essere applicato in materia fiscale. Uno dei dubbi principali è se il CAD e gli obblighi di digitalizzazione lì previsti si applichino agli avvisi di accertamento fiscale....
  • Il procedimento unitario di regolazione della crisi e dell'insolvenza secondo il nuovo Codice
    a cura di Luciana Cipolla – Partner di La Scala Società tra Avvocati e Responsabile del Team Concorsuale In cosa consiste il procedimento unitario di composizione della crisi e dell'insolvenza, così come viene disciplinato dal Codice? È l'argomento di cui ci occuperemo in questo articolo, analizzando il procedimento unitario che porta alla definizione della crisi stessa. Ma procediamo con ordine. Nel procedimento rientrano tutti gli strumenti attraverso i quali, anche in forma preventiva, si...
  • Responsabilità solidale del committente per i contributi omessi dall'appaltatore: non opera nei confronti dell'INPS il termine decadenziale di due anni dalla scadenza dell'appalto
    a cura dell'Avv. Enrico Vella – Trifirò & Partners Avvocati La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18004/19 del 4 luglio scorso, si è pronunciata su un tema da tempo molto dibattuto e che ha fatto sorgere nella giurisprudenza di merito contrapposti orientamenti interpretativi. In particolare, la pronuncia segna un arresto importante nell'orientamento maggioritario seguito sino ad oggi dalle Corti di Appello. La questione su cui i giudici di piazza Cavour si sono pronunciati concerne...
  • Il ruolo dell'advisor legale nel processo di vendita di un'opera d'arte
    a cura dell'avv. Giovanni Battista Martelli E' di qualche giorno fa la news della vendita riservatissima e segretissima di "Giuditta e Oloferne" del Caravaggio. Il dipinto, ritrovato nella soffitta di una fattoria francese nel 2014 e valutato all'epoca circa 120 milioni di euro, doveva essere messo all'asta con tanto di evento e sito web il 27 giugno ma a quanto pare è stato venduto con trattativa privata a una cifra che i rumor definiscono "irrifiutabile". L'arte come business torna a fare...
  • Il divieto del licenziamento (ritorsivo) per lavoratore che rifiuta il mutamento della fascia oraria del part-time
    (Tribunale di Ivrea, sentenza 7 maggio 2019) a cura di Tommaso Targa – Trifirò & Partners Avvocati In materia di part-time, l'art. 6 del d.lgs. 81/2015 prevede che "il rifiuto del lavoratore di concordare una variazione dell'orario di lavoro non costituisce giustificato motivo di licenziamento". Tale norma afferma una regola già prevista dalla precedente normativa sul part-time, e fa da pendant all'art. 8 secondo cui "il rifiuto del lavoratore di trasformare il proprio rapporto di lavoro...
  • Impatriato non iscritto all'AIRE – Criteri di determinazione della residenza all'estero
    di Daniela Ghislandi e Luca Barbieri, Studio Arlati Ghlslandi Con risposta ad interpello 25 giugno 2019, n. 204, l'Agenzia delle Entrate ha reso alcune precisazioni in ordine alla dimostrazione del possesso del requisito della residenza fiscale all'estero precedente al trasferimento della residenza in Italia da parte del lavoratore interessato ad accedere al regime di tassazione speciale di cui all'articolo 16, comma 1 del D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 147. Come noto, la citata disposizione...
  • Le nuove disposizioni di risoluzione delle controversie fiscali all'interno dell'Unione
    Massimo Bellini Tax Partner EY – Luca Tortorella Tax Manager EY Lo scorso 1 luglio sono entrate in vigore le nuove disposizioni di risoluzione delle controversie fiscali all'interno dell'Unione. Il nuovo meccanismo di eliminazione dei fenomeni di doppia imposizione è previsto dalla direttiva 1852/2017 ed introduce importanti novità pro-contribuente: la direttiva, infatti, intende creare un contesto fiscale più efficace, trasparente e sostenibile, ponendo attenzione anche a ridurre gli oneri...

Feed RSS

23 Agosto 2019

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terzi

Cliccando sul tasto APPROVO, chiudendo questa finestra oppure accedendo ad un qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo