Giovedì 23 Novembre 2017
Text Size

Diritto24 - Il Sole 24 ORE - Homepage

  • Rumore dei clienti fuori dal bar, è il Comune che deve vigilare
    Locale rumoroso, nessuna responsabilità per il gestore, deve vigilare il Comune. Lo afferma il Tar Lombardia (sezione di Brescia) nella sentenza 1255/2017
  • Il whistleblowing è legge, tutelato il dipendente che segnala illeciti
    Via libera definitivo, con il voto di questa mattina della Camera dei deputati (dopo le modifiche del Senato il 18 ottobre scorso), alla legge che introduce in Italia il cosiddetto whistleblowing, vale a dire la segnalazione di attività illecite nell'amministrazione pubblica o in aziende private, da parte del dipendente che ne sia venuto a conoscenza per ragioni di lavoro. La norma che si compone di tre articoli mira soprattutto alla tutela dei lavoratori. L'articolo 1 modifica l'articolo 54-bis...
  • Negli aumenti di capitale della SRL sono compensabili i crediti dei soci per i finanziamenti effettuati
    Negli aumenti di capitale della SRL sono compensabili i crediti dei soci per i finanziamenti effettuatiDecisione: Ordinanza/2017 Tribunale di Roma - Sezione specializzata in materia di imprese Massima: Negli aumenti di capitale della SRL sono compensabili i crediti dei soci per i finanziamenti effettuati nei confronti della società. Il debito pecuniario del socio relativo a sottoscrizioni di capitale può essere estinto per compensazione con un credito pecuniario vantato nei confroni della società. Osservazioni. Sembrerebbe...
  • Il whistleblowing quale bene pubblico
    Commento a cura dell'avv. Gianluca Fasano È stata approvata in via definitiva dal Parlamento la proposta di legge in materia di segnalazioni di reati o irregolarità nel lavoro pubblico o privato, cosiddetto Whistleblowing (in attesa di pubblicazione in GU). Da tempo si attendeva una legge organica in materia, sul convincimento che il whistleblower, anche secondo l'esperienza della comunità internazionale, possa rappresentare uno strumento fondamentale per la prevenzione degli illeciti nelle...
  • Vaccini: Consulta, obbligo legittimo, bocciato ricorso del Veneto
    L'estensione dei vaccini obbligatori decisa dal Governo e dal Parlamento è costituzionale. La Consulta (relatore Marta Cartabia) ha bocciato i ricorsi della Regione Veneto stabilendo la legittimità della disciplina sugli obblighi vaccinali introdotta dal Dl n. 73 del 7 giugno scorso, poi convertito nella legge 119/2017 in vigore dal 6 agosto. Secondo i giudici costituzionali, infatti le misure in questione rappresentano una scelta spettante al legislatore nazionale. Questa scelta non è irragionevole,...
  • Giudici pace, adesioni altissime sciopero oltre 80%
    Lo sciopero dei giudici di pace e dei magistrati onorari di tribunali e procure sta registrando adesioni altissime, intorno all'85%. Ciò determinerà lo slittamento di non meno di mezzo milione di processi. Lo afferma con una nota Maria Flora Di Giovanni presidente dell'Unione nazionale dei giudici di pace. «Nel frattempo, prosegue il comunicato, ieri al Csm si è tenuto un incontro dei capi degli uffici giudiziari per valutare l'impatto, sinora devastante, della riforma Orlando sull'efficienza della...
  • Compensi amministratori giudiziari, bocciato il ricorso dei commercialisti
    Il Tar Lazio, sentenza 11516 di oggi ha respinto il ricorso del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti che chiedeva l'annullamento del Dpr n. 177/2015 che regola le modalità di calcolo e liquidazione dei compensi degli amministratori giudiziari. Il professionisti avevano lamentato che il Regolamento è lesivo della categoria in quanto assume a riferimento le norme relative ai compensi spettanti al curatore fallimentare e al commissario giudiziale nelle procedure di concordato preventivo...
  • L’anticipo spese della ctu non legittima un giudizio separato per la restituzione pro quota
    Nel contenzioso civile il soggetto che anticipa le spese per la ctu non può chiedere attraverso un separato giudizio...
  • Omicidio stradale aggravato, no domiciliari se familiare l'ha agevolato
    No ai domiciliari per il reato di omicidio stradale aggravato se in famiglia c'è qualcuno che ha aiutato il colpevole nella fuga. La Cassazione, sentenza 53170 di oggi, ha dichiarato inammissibile il ricorso di un uomo di origine straniera contro la misura della custodia in carcere decisa dal tribunale della libertà di Venezia. L'imputato aveva lamentato il vizio di motivazione relativamente alla inidoneità del domicilio per il “coinvolgimento” del fratello.
  • L'obbligo di dichiarare i redditi illeciti non viola i diritti difesa
    In caso di imputazione per omessa dichiarazione - anche con riguardo a proventi illeciti - non si può invocare a propria difesa il principio per cui: nessuno è tenuto ad dimostrare la propria responsabilità penale (nemo tenetur se detegere), in quanto la denuncia dei redditi «non costituisce ex se una denuncia a proprio carico, ma soltanto una comunicazione inviata a fini fiscali, ed alla quale solo in via eventuale seguiranno accertamenti in ordine all'origine delle somme». Lo ha stabilito la...
  • Il locatore non risponde della mancata autorizzazione all'uso dell'immobile
    Il conduttore non può pretendere dal locatore il risarcimento del danno patito per il mancato rilascio delle autorizzazioni amministrative necessarie all'uso dell'immobile in quanto la relativa obbligazione non grava sul proprietario. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Milano, con la sentenza n. 3525 del 28 giugno 2017, respingendo il ricorso di una società che chiedeva al proprietario di un capannone, locato per lo svolgimento di attività di go kart, il risarcimento del danno emergente e del...
  • Ipoteca, cancellazione immediata su richiesta
    La banca non risponde delle occasioni perdute dal proprietario dell'immobile pignorato che dopo aver estinto il debito non sollecita l'istituto alla rinuncia agli atti esecutivi. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 27545 di oggi, respingendo il ricorso un privato cittadino contro Unicredit.Il ricorrente aveva lamentato che un immobile di sua proprietà era stato sottoposto ad esecuzione forzata dalla banca creditrice ipotecaria, che - nonostante l'integrale pagamento del debito il 7/10/2005...
  • La nuova disciplina sui controlli dei lavoratori: tra incertezze applicative e interessanti prospettive future
    Commento a cura dell'avv. Francesco Baldi – Partner di Legal Grounds La disciplina dei controlli a distanza genera spesso incertezze di natura interpretativa a causa della difficile ricerca di un punto di equilibrio tra l'interesse datoriale al corretto adempimento della prestazione lavorativa (nonché alla salvaguardia dei propri beni), ed il diritto del lavoratore di tutelare la propria privacy, e ciò in un mondo del lavoro in rapida trasformazione, anche per ciò che riguarda l'utilizzo delle...
  • Il Tribunale di Brescia sulla predivulgazione dell'invenzione brevettata
    Commento a cura dell' avv. Elena Martini, Martini Manna Avvocati La recente sentenza n. 1887/2017 del Tribunale di Brescia – Sezione Specializzata in Materia di Impresa ha affrontato il tema della predivulgazione dell'invenzione brevettata idonea a rendere nullo il brevetto per mancanza di novità. L'istituto è regolato dall'art. 46 CPI in base al quale un'invenzione è nuova solo se non è compresa nello stato della tecnica, ovvero in "tutto ciò che è stato reso accessibile al pubblico nel territorio...
  • Il contratto di investimento e la sottoscrizione (anche) della banca
    Commento a cura dell' Avv. Valentino De Castello, studio legale De Castello & Associati & Partners Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione stabiliscono che il contratto di investimento, ex art. 23 TUF, deve essere firmato, per la sua validità, anche dall'intermediario finanziario oltre che dal cliente. Con ordinanza n. 10447 del 27.04.17 la Prima Sezione della Corte di Cassazione ha rimesso al Primo Presidente, per la possibile assegnazione alle Sezioni Unite, la questione se, a norma...

Feed RSS

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terzi

Cliccando sul tasto APPROVO, chiudendo questa finestra oppure accedendo ad un qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo