L'Avv. Ludovico Lucchi presta assistenza a persone alle quali è contestata la violazione dell’art 186 C.d.S. (Codice della Strada), che prevede il divieto di guida in stato di ebbrezza dovuto all’assunzione di bevande alcoliche.

Gli organi di Polizia Stradale possono sottoporre il conducente ad accertamenti per valutare l’alterazione psicofisica, eseguendo un alcol test mediante etilometro. Se i valori del tasso alcolemico risultano superiori a 0,5 grammi/litro, la persona alla guida è considerata in stato di ebbrezza.

Sanzioni per guida in stato di ebbrezza
Le sanzioni, in caso di guida in stato ebbrezza, variano in base alla quantità di alcol accertata. Le casistiche sono tre:

  1. qualora si accerti un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro, il soggetto è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro che può variare da 500 euro a 2.000 euro, cui si aggiunge la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi;
  2. qualora si accerti un tasso alcolemico superiore a 0,8 e non superiore a 1,5 grammi per litro, il soggetto è punito con l’ammenda da 800 euro a 3.200 euro e con l’arresto fino a 6 mesi, cui si accompagna la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno;
  3. qualora si accerti un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro, il soggetto è punito con l’ammenda da 1.500 euro a 6.000 euro e con l’arresto da sei mesi ad un anno, cui si aggiungono la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni e la confisca (ovvero la sottrazione definitiva) del veicolo con il quale è stato commesso il reato, salvo che il veicolo appartenga a persona estranea al reato; in tal caso, se cioè il veicolo appartiene a persona estranea al reato, la durata della sospensione della patente di guida è raddoppiata; inoltre, il documento di guida è revocato in caso di recidiva nel biennio.

Non è prevista alcuna sanzione se il valore del tasso alcolemico è compreso tra 0 e 0,5 grammi per litro. In questo caso, solo ai conducenti di età inferiore a ventuno anni, ai neo-patentati (ovvero coloro che hanno conseguito la patente di guida da meno di tre anni) ed a chi esercita professionalmente l’attività di trasporto di persone o di cose, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro che può variare da 155 euro a 624 euro (art. 186-bis C.d.S.); questa sanzione è poi raddoppiata nel caso in cui il conducente provochi un incidente stradale. La particolare gravità del fatto commesso da queste categorie di conducenti emerge altresì dalla previsione, da parte del Legislatore, di un ulteriore aumento delle sanzioni sopra elencate e distinte nelle tre fasce di gravità, nel caso in cui detti soggetti si pongano alla guida di un veicolo con un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro, integrando così gli illeciti di cui all’art. 186 C.d.S.

 

Rifiuto di fare l’alcol test
Opporsi al controllo dei valori di alcol nel sangue con etilometro per la verifica dello stato di ubriachezza comporta il rischio di essere puniti con la sanzione più grave per il reato di guida in stato di ebbrezza. Sono quindi previsti una sanzione amministrativa da € 1.500 a € 6.000, arresto da 6 mesi a 1 anno e sospensione della patente per stato di ebbrezza da 1 a 2 anni. In questo caso, inoltre, può essere disposto anche il ritiro della patente per stato di ebbrezza.

Se viene fermato chi è già stato punito per guida in stato di ebbrezza
In caso di recidiva, cioè se una persona già condannata nei 2 anni precedenti per lo stesso reato di guida in stato di ebbrezza commette di nuovo la stessa violazione, viene disposta la revoca della patente.

Incidente causato dal conducente in stato di ebbrezza
In questo caso le sanzioni per guida in stato di ebbrezza alcolica vengono raddoppiate e, inoltre, si applica il fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni, a meno che questo non appartenga a una persona estranea al reato.

Guida in stato di ebbrezza di notte
Per chi viola l’art. 186 C.d.S. mettendosi al volante in stato di ubriachezza dopo le ore 22 e prima delle ore 7, le sanzioni per guida in stato di ebbrezza alcolica vengono aumentate da un terzo alla metà.

Esami dopo il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza
Quando viene disposta la sospensione della patente per stato di ebbrezza, il Prefetto ordina al conducente di sottoporsi a visita medica entro 60 giorni. Se l’obbligo non viene adempiuto può essere disposta la sospensione della patente fino all’esito della visita.

Casi di divieto assoluto di guidare ove si sia assunto alcol
Non può assumere alcol e mettersi alla guida chi

  • ha meno di 21 anni
  • è neopatentato (ha conseguito la patente B da meno di 3 anni)
  • svolge l’attività di trasporto di persone o di cose
  • guidi: un autoveicolo di massa complessiva superiore a 3,5 t; un autoveicolo con rimorchio con massa complessiva dei due veicoli superiore a 3,5 t; un autobus o altri veicoli per il trasporto di persone con numero di posti a sedere superiore a 8; un autoarticolato o un autosnodato.

In questi casi le sanzioni per guida in stato di ebbrezza alcolica sono:

  • sanzione pecuniaria da € 155 a € 624 se il tasso alcolemico non supera gli 0,5 grammi/litro
  • pene aumentate di un terzo se i valori del tasso alcolemico sono compresi tra 0,5 grammi/litro e 0,8 grammi/litro
  • sanzioni raddoppiate nel caso in cui la guida in stato di ebbrezza provochi un incidente.

Conducente minorenne alla guida in stato di ebbrezza
Quando il conducente trovato alla guida in stato di ubriachezza ha meno di 18 anni, non potrà conseguire la patente B prima del compimento di:

  • 19 anni se i valori del tasso alcolemico sono oltre lo 0 ma non superiori a 0,5 grammi
  • 21 anni se il tasso di alcol nel sangue è superiore a 0,5 grammi/litro

 

ARGOMENTI CORRELATI

Lavoro di pubblica utilità e guida in stato di ebbrezza

Tenuità del fatto e guida in stato di ebbrezza

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terzi

Cliccando sul tasto APPROVO, chiudendo questa finestra oppure accedendo ad un qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo